Benvenuti sul blog di Matrimonio in Corso

Matrimonio in Corso propone un viaggio guidato nel meraviglioso mondo degli sposi.
Seguite le nostre orme navigando nella giungla di tutto ciò che ruota intorno all'evento per la vita.

Ogni lunedì mattina un nuovo post dedicato al matrimonio.
Per voi da gustare in compagnia, assaporare da soli, condividere con chi amate.

Ispirazione con un'impronta tutta particolare. Benvenuti quindi dietro le quinte del nostro lavoro.
All'altare con stile!


Annette

26/03/12

Inspiration board: Tangerine Tango

...ammetto che questo post viene scritto con un occhio sull'orologio: Sono in partenza per un viaggio di lavoro all'estero, e quindi il tempo è veramente contato.
Ma non posso lasciarvi senza avervi preparato il post del lunedì, e quindi...anche se di corsa...eccomi.


L'altro giorno sono capitata in un atelier e mi sono messa a parlare con il titolare. Di tante cose diverse. Tra cui il colore dell'anno. E mi dice che nuovamente imperversa il glicine. Per la quinta stagione di fila.


Quando ho visto il glicine eravamo ancora nel 2008. Ora scriviamo 2012. Direi che possiamo essere contenti che sia durato così tanto, ma che forse potrebbe essere ora di cambiare.


E quindi eccomi a provocarvi. Avete sentito del colore dell'anno per Pantone?
Ebbene sì, si parla del Tangerine Tango. Bellissimo colore a metà tra l'arancione ed un salmone scuro.



Anche se così magari non vi dice granché serve veramente poco per cambiare una sensazione di piatto con una di allegria e spensieratezza. Guardate questa collage di oggetti di tutti i giorni, non è un bel vedere?



Visto che forse alcuni di voi non avete seguito quanto me il riscontro che ha incontrato subito questo colore vivace e divertente, ho provveduto a trovarvi qualche inspiration board a tema feste che vi potesse dare un'idea più approfondita di come utilizzare il nuovo colore nell'organizzazione del vostro matrimonio.
E ce ne sono di opzioni, basta solo andarle a cercare...


La morte sua secondo me rimane comunque sia sempre il color acqua - o Tiffany Blue come potremmo anche chiamarlo. E' un abbinamento che veramente farebbe fare "WOW!" a chiunque, sopratutto se avete fatto il vostro dovere cercando pochi tocchi ma decisivi.
(Per la cronaca adoro la torta così finemente decorata - altro che pasta di zucchero applicata!)




Per chi si sposa in estate, questo è sicuramente un colore da tenere in considerazione. Con la scelta dei colori già sull'invito segnalate agli invitati che tipo di ricevimento gli aspetta. Volete già dall'inizio privarvi del gusto di suscitare ammirazione e impazienza di vedere ciò che avete combinato?


Prendete il mio consiglio: Scegliete uno schema colori che vi si addice e che i vostri invitati non si dimenticano più. Non ve ne pentirete!


All'altare con stile!




Annette

19/03/12

Matrimonio da sogno...ma come si fa?

L'abbiamo sentito nominare mille volte. Si parla del famoso "matrimonio da sogno". 


La scorsa settimana è arrivata una sposa chiedendomi di farle un progetto per un "matrimonio da sogno".


Ma che meraviglia di una richiesta!!!
Sono tutta estasiata - bello potersi sbizzarire.
E' davvero intrigante che una coppia di sposi abbiano intenzione di coronare il loro sogno, realizzando fino in fondo ciò che da sempre desiderano per se.
L'impressione che ho avuto io, però, era che questi sposi si sentissero come i due nella foto sottostante: Un po' persi tra tutte le meraviglie che contiene il mondo del matrimonio. E quindi ben contenti di chiedere aiuto ad una che dei matrimoni da sogno ha fatto il proprio mestiere.




Posso benissimo capire il perché tanti di voi vi sentiate sperduti. Tutto ad un tratto avete solo l'imbarazzo della scelta. Dovete decidere cosa è meglio per voi e come fare sì che il vostro sogno si realizzi - ma per il resto le scelte che farete saranno solo le vostre. Potete permettervi di togliervi qualche sfizio e anche se le vostre idee fossero bizzarre avrebbero influenzato solo un giorno della vostra vita. Non come se aveste fatto la scelta sbagliata nell'acquisto della casa...mi spiego?


Quindi potete scegliere di vivere il vostro sogno fino in fondo - credo sia l'unico momento nella vita in cui veramente lo potrete fare.
Peccato quindi non cogliere quest'occasione.


Ma torniamo alla sposa in questione: 

- potete ben capire che non vedevo l'ora di mettere le mani su questo nuovo compito. 
Però prima di iniziare a rifletterci troppo sopra, è sorta una domanda spontanea dal cuore: "Ma come faccio io a sapere cosa intende lei come "matrimonio da sogno"? Come posso essere sicura che ciò che intenderei come qualcosa di eccezionale lo sia veramente anche per lei?"

Ah, ora sto spaccando il capello in quattro. E' molto facile - un matrimonio da sogno è un matrimonio da sogno.
O no?


Vediamo...per "matrimonio da sogno" potrebbe intendere il matrimonio sontuoso in villa. Un sogno per molte spose italiane...



- ma potrebbe voler volare a Parigi per dire di sì sotto al Tour Eiffel...sarebbe romantico all'ennesima potenza!


Per tanti, stranieri e non, Venezia è uno dei posti da favola. Essere immortalati in gondola dopo la cerimonia è un sogno che viene coronato.


Un matrimonio in spiaggia con tanto di passatoia, arco di fiori, gazebo per il rito e sedie rivestite è uno di quei sogni che anche tantissime spose italiane hanno.


Una cerimonia all'aperto, magari con panorama mozzafiato sullo sfondo, ma comunque in mezzo alla natura - un altro modo per avere un matrimonio da favola.


Pensavamo fosse facile definire cosa fosse un "Dream Wedding"???
Se cominciamo poi a pensare ai vari elementi del matrimonio e dove mettere più "peso", ecco che diventa ancora più complicato.
Come posso sapere se a lei importa di più la preparazione dell'area della cerimonia?


- se desidera spendere tanto per avere il vestito che sogna da quando era bambina?


- se vorrebbe realizzare il suo più grande desiderio ed arrivare con la carrozza trainata da quattro cavalli bianchi?


- se nella sua mente il punto focale dev'essere il ricevimento e quindi dobbiamo investire più soldi ed energia qui?


- se desidera una torta nuziale da sballo?


- o se, semplicemente, lei ed il futuro marito desiderano una grande festa piena di allegria e colori, in cui gli invitati possano sentirsi a loro agio?




Vedete? Ciò che sembrava un compito decisamente facile si è in realtà rivelato un bel nodo da sciogliere - perché ciò che intendo io per "matrimonio da sogno" potrebbe magari essere l'incubo peggiore di qualcun'altro. E viceversa.


Questa è la ragione principale per cui faccio sempre mille domande quando incontro una coppia per la prima volta. E continuerò a farne man mano che il processo dell'organizzazione va avanti onde evitare che qualche sogno segreto degli sposi rimanga nascosto nel cassetto. 

Ci vuole un po' di pazienza - da entrambi le parti - ma se non abbiamo paura di parlare e di raccontarci esattamente cosa ci farebbe più felici, la strada si spiana ed il processo della creazione di questo importante giorno si fa decisamente più facile.


Poi capita che ciò che si pensava di desiderare all'inizio si riveli sbagliato quando ci si pensa più a fondo - e che si capisce che ciò che assolutamente non volevamo in realtà è proprio quello che fa per noi. Ma ciò fa parte del gioco - e fa anche parte di quella crescita a cui tutti noi, sposi e fornitori, siamo sottoposti.


Qualsiasi cosa vi capiti, però, promettetemi che non rinunciate a vivere il vostro matrimonio da sogno. Ma dev'essere il vostro, non quello di vostra madre, sorella, cugina o amica. E soprattutto NON quello del vostro wedding planner!
Se questo è il caso - allora cambiatela. Subito! ;-))


All'altare con stile!




Annette


PS. Se vi volete rendere conto di quanti "matrimoni da sogno" diversi possano nascere vi invito a seguire il seguente link. Qui si capisce veramente come è difficile decidere una linea in comune per quanto riguarda una cosa relativamente semplice quanto la tipologia di location...figuriamoci per tutto il resto...! :-)
E questo è solo un esempio - ce ne sono mille altri!

11/03/12

Blog awards...incredibile ma vero!

Il classico post del lunedì sarà questa settimana anticipato a domenica per motivi logistici - spero che non vi dispiaccia...


Detto ciò vi devo raccontare una storia incredibile: Credevo di sbagliarmi stamattina quando finalmente ho potuto nuovamente collegarmi ai commenti del blog (eh sì, è da un po' che non si riusciva a fare - e nessuna spiegazione apparente al fenomeno...!).


Comunque sia, dev'essere successo un miracolo durante la notte: Mi sono trovata ben DUE Blog Awards!!!! Impossibile che questo stia accadendo a me...!
Sono così felice che mi sono messa a cantare a sguarciagola - per la somma gioia dei miei vicini...!


Il primo, The Versatile Blogger, mi viene consegnata da Ma.Do.Ri.Fa che ringrazio di cuore - avete un bellissimo blog e fate delle cosine davvero sfiziose. Mi sento davvero onorata di aver fatto colpo su artiste come voi e cercherò di continuare a meritarmi la vostra attenzione.



L'altro si chiama Blog Award Backlog ed è Creazioni di Raf che mi ha ritenuta degna di questo riconoscimento. Grazie mille, sei stata davvero gentile a pensare a me per questo premio!

Per premiare voi lettori, continuate a leggere - ci sarà una promozione speciale a fine del post :-))

Dunque, ritornando ai due Awards è un passaparola tra blogger che segnalano i propri blog preferiti. Chi lo riceve, Matrimonio in Corso e quindi io, in entrambi i casi devo raccontarmi in sette punti e poi premiare 15 blog con meno di 200 followers che ritengo meritevoli per continuare a spargere la voce.
Bene, sarà fatto - cominciamo dalle sette cosucce sul mio conto - ce ne sono di cosine che non sapete su di me...:
  1. sono una perfezionista spietata. E' un bene sul lavoro - l'attenzione alla perfezione del dettaglio è ciò che distingue la prestazione mediocre da quella eccellente. Ma nella vita di tutti i giorni significa anche che mi scoccia se non piego il foglio esattamente a metà, se le mie scarpe nuove si rigano o se strappo male il pezzo di scottex.
  2. il mio primo amore si chiama Phil Collins - quando è arrivato alle mie orecchie "Another Day In Paradise" tratta dall'album "But Seriously" ho perso ogni lume di ragione. Ed ho speso la mia paghetta mensile per comprare il disco ed ascoltarlo sul mio stereo sgangherato. Avevo quattordici anni, se non ricordo male.
  3. adoro la Grecia sopra ogni altro Paese del mondo. Anche qui è stato amore a prima vista. Ci sono stata solo due volte, ma Atene la porto nel cuore da quando, a 17 anni, andai con la mia classe del liceo in "gita scolastica" una settimana. Condividevo la camera con altre due ragazze, ed ho volutamente scelto il letto aggiuntivo (quello più scomodo in assoluto, aveva il materasso completamente sfondato) perché era vicino alla finestra e da lì potevo vedere il Partenone. La vista del tempio illuminato dal sole sorgente è un'immagine che non dimenticherò mai!
  4. ho sempre avuto una passione per i numeri oltre ad un'ottima memoria. Da giovane non avevo bisogno di rubrica o diario - mi ricordavo tutto. Man mano che l'età avanza comincia a giocarmi qualche scherzo, ma mi trovo ancora a cercare simmetria es. nelle targhe d'auto, nelle date o nei numeri del lotto.
  5. non potrei mai rinunciare alla mia dose giornaliera di liquirizia salata. E' un obrobrio per moltissimi italiani, ma fortuna vuole che ho trovato un paio di persone che condividono questa mia passione che arriva dal fatto di essere cresciuta in Danimarca.
  6. credo nell'amicizia, anche oltre i confini. Credo nell'essere onesti e nel comportarsi con dignità. Credo che la gente non sia solo lì per fregarti ma che a qualcuno interessi veramente conoscerti. E credo che fare le cose anche senza tornaconto sia un valore, non un segno di stupidità o di ingenuità.
  7. la vera felicità per me è un pezzo di focaccia genovese tiepido o un gelato nocciola e panera (semifreddo genovese al caffé - una leccornia), una panchina al sole da dove si vede il mare, qualcosa di intelligente da dire e qualcuno con cui dividere il tutto. La mia vita è fatta di cose semplici.
Beh, questi sono aspetti del mio carattere di cui normalmente non parlo molto. Spero vi sia piaciuto condividere questi pezzettini di confessionale con me.


Ed ora veniamo ai blog premiati. Non è stato tanto facile, ma alla fine ho deciso per questi 15 blog, anche se in alcuni casi non è stato possibile scoprire il numero dei loro "seguaci":

  1. http://seenbylissau.blogspot.com/
  2. http://www.sandraaberg.com/blog/
  3. http://www.lovejanniebaltzer.blogspot.com/
  4. http://chiaraemaurizionozzeconlosponsor.blogspot.com/
  5. http://letortine.blogspot.com/
  6. http://www.designerblog.it/
  7. http://laavventura.wordpress.com/
  8. http://accantoalcamino.wordpress.com/
  9. http://blog.giallozafferano.it/idolciditatam/
  10. http://ilmarchesedelgrill.blogspot.com/
  11. http://gioielli.donnabijoux.it/
  12. http://www.blogarredo.it/
  13. http://blog.homespacerelooking.com/
  14. http://blog.juicenet.it/
  15. http://paneamoreecreativita.it/blog/home/
Congratulazioni a tutti - la lotta è stata davvero ardua, ma ognuno di voi ha qualcosa di particolare che fa sì che si torna volentieri a leggere.


Ed adesso, per chi mi segue e che sta per organizzare il proprio matrimonio o una festa nuziale, ecco l'affare della settimana:
Dal 12 al 25 marzo farò una pazzia per le persone che prenoteranno un appuntamento conoscitivo: Se dopo l'incontro confermerete l'intenzione di avvalervi di Matrimonio in Corso per l'organizzazione del vostro evento, avrete IN REGALO la realizzazione di un tavolo dei dolci! (I dettagli di questa promozione particolare vi verranno illustrati durante il nostro incontro. State tranquilli, non sarete delusi!)


(credits: wedditalia)

...oggi non abbiamo parlato di matrimoni, ma vi ho fatto vedere dei lati del mio mondo che non conoscevate. La prossima settimana torneremo al solito filone - e se qualcuno ha degli argomenti che vorrebbe vedere trattato qui, fatemelo sapere.

All'altare con stile!




Annette

05/03/12

Real Event: Sweets table in bianco e rosso

...devo dirvela tutta: Non vedevo veramente l'ora di mostrarvi le foto dell'evento in bianco e rosso che ho fatto ultimamente. Rappresenta probabilmente una vera novità nel modo in cui disegno, conduco, gestisco e porto a termini gli eventi che mi vengono affidati.


Per non parlare dello stile che è cambiato. In meglio, spero.
Merito del viaggio negli USA? Non saprei. Sicuramente merito di un confronto aperto con altri planners di grande spessore.


L'evento di cui andremo a parlare è la creazione di un tavolo da dolci per una festa di compleanno. Una bella festa il cui tema sarebbe in qualche modo legato all'inverno - quindi si doveva riflettere anche nel tavolo dei dolci (in inglese si chiama "sweets table" - da non confondere con "sweetheart table" che è il tavolo dove gli sposi da soli siederanno durante il ricevimento.
...piccolo particolare: L'evento era programmato per una domenica pomeriggio alle 17, quindi i dolci scelti dovevano essere adatti ad essere assaggiati con bevande gassate e thé.


Giochi sul tema inverno e sul thé all'inglese senza però che diventi troppo. L'inspiration board l'avete già visto, ma per comodità ve lo faccio di nuovo vedere:


Credits: Inspiration board by wedditalia


E poi sono partita. Sapevo esattamente cosa volevo creare per questa persona speciale: Doveva essere uno stile dolce e gentile come lei, con qualche elemento che richiamava la neve e dettagli sorprendenti.
Come per esempio i pretzel salati ricoperti di glassa reale. Un connubio di dolce e salato che incuriosiva e stuzzicava i palati, così era la sensazione che dovevo creare.
Vi faccio vedere il risultato finale - giudicate voi se ci sono riuscita...





Sul tavolo alla fine dello styling c'erano cup cakes innevati, caramelle alla menta e al lampone, pretzel con glassa reale, biscotti glassati con cuoricini di zucchero, confetti al cioccolato, torrette di canestrelli, marshmellows e cioccolato bianco. Una bella sfilza di dolcetti per questa ragazza dolce e decisa.








(All photos - credits: wedditalia)


E' stato un privilegio poter allestire questo piccolo buffet particolare per il compleanno di Debora. So che per lei è stato un evento speciale e anche che questo modo di presentare il  buffet di dolci ha deliziato e divertito i suoi invitati. Infatti tutto ciò che avevamo messo a disposizione (e ancora altro) è sparito alla velocità della luce. Di quello eravamo tutti felici, è stato un modo di fare ricevimento assai indovinato!


Questo è quanto per oggi - spero che vi siate lustrato gli occhi. Ci vediamo nuovamente lunedì prossimo per un'altra incursione nel mondo degli eventi. Buona settimana a tutti.


All'altare con stile!




Annette
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...